Sebastian Hidalgo

Le SS: i corpi della morte di Hitler

Le SS: i corpi della morte di Hitler

Le SS Schutzstaffel (“Squadre di Protezione“) erano un corpo paramilitare creato dal Partito Nazionalsocialista con lo scopo di creare la guardia personale per Adolf Hitler.

Gli Inizi

Nel 1929 contavano solo 280 membri tra i loro ranghi.
Il loro capo era Heinrich Himmler, che ebbe l’autorizzazione per ampliare il corpo paramilitare, portandolo a oltre 200.000 membri in meno di un anno.

La divisa delle SA

Per diversi anni le Schutzstaffel ebbero la stessa divisa del primo gruppo paramilitare del Partito, le SA: i due corpi erano distinti solo dal berretto nero delle SS, che aveva il Totenkopf, un simbolo a forma di teschio (lett. “testa di morto”)

SS - Totenkopf
Totenkopf – Il simbolo che distingueva le SS dalle SA

Meine Ehre heißt Treue

Il mio onore si chiama fedeltà” – Questo era il motto delle Schutzstaffel, che nel 1936 presero il controllo della Gestapo, la polizia segreta tedesca.
Con l’inizio della Guerra dalle SS vennero create le Waffen-SS, un corpo militare autonomo che serviva ad affiancare l’esercito tedesco.

Durante il conflitto si distinsero per la loro efficienza e la loro crudeltà; la loro propensione alla violenza le rese famose e le consegnò subito alla storia, al punto che Hitler affidò loro la giurisdizione dei campi di concentramento ed il controllo delle nazioni conquistate dalla Germania.


Curiosità

  • Il simbolo delle Schutzstaffel non rappresenta solo un acronimo del nome del corpo: sono due sig rune (o Siegrunen). Originariamente queste rune rappresentavano il sole, ma vennero poi reinterpretate come simbolo di vittoria;
  • Negli anni, le divise SS divennero completamente nere, e per tutti i membri c’era l’obbligo di tatuarsi il proprio gruppo sanguigno e numero di matricola sulla parte interna del braccio sinistro;
  • I membri delle Schutzstaffel venivano istruiti all’odio razziale, e dovevano imparare a restare indifferenti davanti alle sofferenze umane;
  • Oltre ad amministrare i campi, le SS erano responsabili di una vasta rete di affari, sostenuta principalmente dal lavoro schiavista le cui vittime erano ebrei e le popolazioni dei territori occupati;
  • Le SS avevano un impero commerciale fatto di panifici, fattorie, fabbriche tessili e di armi, concerie ed altre attività. Contribuivano ai profitti anche la vendita di terreni e proprietà confiscati ai prigionieri dei campi; la vendita dei capelli dei cadaveri per realizzare feltro; e la vendita di ceneri a parenti dei prigionieri,
    che credevano che in tali ceneri ci fossero i veri resti dei loro cari, mentre si trattava solamente di resti inceneriti di cadaveri sconosciuti.
Le rune delle SS

Fine della Guerra

Con la fine del conflitto, durante il processo di Norimberga le SS vennero dichiarate un’associazione criminale, ed i membri furono imprigionati. Tuttavia, prima che la Guerra finisse, un gruppo di membri delle SS fuggì in Argentina e creò ODESSA, una rete che serviva a permettere la fuga di altri nazisti verso l’America del Sud…

…ma questo costituisce materiale per un altro articolo.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Chiudi il menu
RSS
Follow by Email
Facebook
Instagram
it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian