Sebastian Hidalgo

Kill Cross – James Patterson

Kill Cross – James Patterson

Kill Cross

Titolo: Kill Cross

Autore: Jamess Patterson

Genere: Thriller/Poliziesco

Pagine: 144

Anno: 2017

Voto: 4/5

Le scorse settimane abbiamo parlato di SS e di tedeschi ipocriti.
Argomenti interessanti ma anche un po’ pesanti, ed io non vedevo l’ora di arrivare a questo giorno: la prima recensione.

MUORI CROSS

LUNGA VITA A SONEJI

Ho trovato Kill Cross ad un mercatino dell’usato insieme altri tre libri della collana Bookshots di James Patterson. A 0,50€ l’uno, il lettore compulsivo che è in me non poteva perdere l’occasione.

James Patterson

Recensione

Punti salienti

Benché non conoscessi il protagonista – il celebre poliziotto afroamericano Alex Cross – quando ho letto “James Patterson” sapevo che c’era un’ottima lettura ad aspettarmi. Quel che non sapevo era che Kill Cross è solo uno dei più recenti libri di una lunga serie, e che l’agente di Washington è uno dei più noti personaggi dell’autore.

La scrittura è quella tipica di Patterson, veloce e scorrevole, con un ritmo incalzante sin dalle prime righe; nonostante la storia sia concentrata in così poche pagine, l’autore riesce magistralmente nel compito di stabilire un ritmo e manterlo. Già dalle prime pagine ci si affeziona al migliore amico del protagonista, John Sampson, anche se risulta più difficile entrare nei panni della voce narrante – almeno per chi, come me, non sapeva chi fosse Alex Cross.

<<Cross!>> mi chiamò. <<Sono tornato per te dalla tomba.>>

Un altro elemento di forza è quello che, in mano ad un altro autore, poteva essere il punto debole di Kill Cross: il topos del criminale che torna dalla tomba.
Il brutto ceffo in questione è Gary Soneji, un assassino dai capelli rossi che Cross pensava di aver ucciso anni prima. Si tratta di una figura inquietante, nonché profondamente disturbata e disturbante, che riesce a suscitare timore ancor prima di comparire a tutti gli effetti. Intorno a lui c’è un potente culto della personalità, presto si scopre che Soneji è una leggenda e che suoi adepti farebbero di tutto per eliminare la nemesi del loro eroe: Alex Cross.

Nel giro delle poche pagine di Kill Cross, Patterson riesce a delineare un affascinante rapporto detective-criminale, una sorta di profonda conoscenza che rasenta l’ossessione reciproca. Cross pensa a Soneji, si arrovella sul ricordo della sua morte, e Soneji riesce ad insinuarsi nuovamente nella vita del poliziotto, arrivando persino a “toccare” la sua famiglia.

Dettagli interessanti

Eppure, non ruota tutto intorno a Cross: sua moglie e capo Bree è un personaggio forte e deciso, una colonna portante dell’equilibrio mentale di Alex; l’agente hacker dell’FBI di origine indiana, Henna Batra, è un personaggio entusiasmante, diverso dal solito maschio smilzo e ansioso che vive dietro uno schermo; e poi c’è “BigJohn Sampson che, nonostante il suo ruolo non molto attivo, finisce per acquisire un’aria quasi mitologica ed eroica che si contrappone all’altra figura che fa da sfondo alla storia: Gary Soneji.

Kill Cross - Washington D.C.

Conclusione

Kill Cross è il romanzo ideale per una lettura veloce, breve e piena di colpi di scena. Pur non conoscendo i personaggi, li ho trovati ben costruiti e credibili, ed il libro è tutto un crescendo che prepara il lettore ad un epilogo intenso ed inaspettato che, tuttavia, ha un difetto: è frettoloso.
Un cliffhanger pazzesco, è vero, ma mi sono trovato a leggere le ultime righe e rimanere con un senso di amaro in bocca. L’anticlimax del finale diventa ben presto un altro climax che, però, non avrebbe perso né in potenza né in efficacia se i fatti fossero stati spiegato un po’ meglio.

Voto


Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Chiudi il menu
RSS
Follow by Email
Facebook
Instagram
it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian